Felitto.org

La strada

(15 agosto 2003)

Il primo fatto che portiamo alla vostra attenzione riguarda i lavori di asfaltamento di una strada del nostro paesiello. In questa località abitano persone fra le quali alcune sono dichiaratamente dello schieramento contrario all'attuale Am.C. Ecco la strada...

foto strada

    L'aviazione

    La storia comincia con la costruzione indipendente dalla strada di un piccolo cordoletto di un qualche metro. Dopo un po' di tempo dalla costruzione, ricevono una bella sorpresa: qualcuno che evidentemente non li tiene troppo in simpatia, convoca una delle alte cariche comunali, precisamente il capo dell'esercito, e immediatamente si ritrovano carri armati, elicotteri, ruspe, escavatori che buttano giù il metro e mezzo di cordoletto :). Noi non possiamo fare altro che giudicare giustissima l'operazione perchè quel lavoro, seppure insignificante e fatto in terra privata, aveva bisogno di autorizzazione. L'Am. C. infatti è costituita da persone rette e corrette e sistemate (non scappa una virgola) e mai farebbero fare cose del genere: l'unica cosa che ci dispiace è che sono stati fatti, e si fanno tutt'ora, continuamente lavori abusivi a Felitto e l'Am. C. purtroppo non li vede. Evidentemente sono persone rette e corrette ma non ci vedono da un occhio... Siamo sicuri, abbastanza sicuri, che se vedessero questi lavori non la farebbero passare liscia ai trasgressori! Soprattutto se dello stesso partito! :)

    E soprattutto non li finanziano i lavori abusivi....!

    Don Rodrigo: Questa strada non s'ha da asfaltare

    E' venuta l'ora di asfaltare e i padroni fanno la loro brava rischiesta al comune per avere il permesso. La sfortuna vuole però che la strada sia tagliata da una strada comunale. Non meravigliatevi però se non la vedete: passava per dove non è asfaltato e continuava a sinistra dove vedete la recinzione e a destra dove vedete gli ulivi. E' una strada che è chiusa ed abbandonata da tanto tempo che la nonna che abita lì non se la ricorda :). Sfruttando il fatto che il pezzo è comunale l'Am.C. nega l'autorizzazione per asfaltare. strada Ci sarà un motivo valido per negare l'autorizzazione?

    La giustificazione data di voler riaprire la strada (chiusa dall'età della pietra) ci sembra un po' scarsina... anche la giustificazione del mitico Igrog per il quale il terreno si deve assestare ci sembra scarsina: un metro più avanti (che hanno autorizzato) la terra si è assestata e là no? che c'è un vulcano proprio in quel punto? :)

    Il fatto è assorto anche agli onori della cronaca. Alla giornalista de La Città (piccolo giornale di Salerno) l'Am. C. ha risposto dicendo che non avevano ricevuto la richiesta. Purtroppo si era chiuso un occhio e non l'avevano vista. Come risulta dagli atti l'avevano ricevuta e il sindaco aveva pure risposto:

    Con riferimento alla richiesta di cui alla nota soprariscontrata, si comunica che la stessa è in corso di istruttoria, attesa la complessità della situazione giuridica e di fatto implicata.

    Traduzione: è troppo difficile per noi prendere subito una decisione quindi aspettate. Giustamente una decisione su una strada così importante va presa con cautela... L'ex strada comunale chiusa da 150 anni, è quasi di 10 metri ed è senza ingresso e senza uscita! Potrebbe essere necessario riaprirla dalla sera alla mattina! Non si può decidere così in fretta. Mah, noi non vorremmo malignare, ma cominciamo a pensare cose brutte :).
    Sono costretti quindi ad asfaltare lasciando scoperto quel pezzo. I risultati sono ancora lì e potete vederli.

    Come si sarà capito, cominciamo ad avere dei dubbi sull'operato dell'Am.C.: non siamo più tanto convinti che si basi su giusti principi...

    Zelig: Il consiglio comunale

    I nostri non si arrendono e rifanno la richiesta facendo mettere la faccenda all'ordine del giorno del consiglio. Al consiglio c'eravamo anche noi: l'argomento strada era ultimo. Dobbiamo dire che ci siamo divertiti assistendo alla performance del nostro comico locale preferito (un consigliere): l' Igrog. E' un grande cabarettista oltre che un "ottimo" politico e, infatti, le sue battute andavano e venivano. Probabilmente è stato anche suo il colpo di genio: arrivati infatti al penultimo argomento fa votare per rinviare la discussione al prossimo consiglio, perchè troppo stanco. I richiedenti dopo aver aspettato intutilmente per ore, se ne vanno a casa, scontenti per la strada, ma con qualche anno in più da vivere grazie alle battute di Igrog :).

    Nel consiglio che poi c'è stato hanno dato l'autorizzazione, o perlomeno hanno fatto finta considerando la continuazione... Una delle teorie in voga è che l'abbiano fatto solo dopo aver fatto il loro dovere di "politici" concedendo ad un loro elettore interessato alla strada (quello che non teneva troppo simpatici i nostri) un po' di spazio in più come diritto di passaggio nella stradella. Agli ordini elettore mio! In ogni caso, grazie ai mitici 12, è passato un sacco di tempo e i costi per asfaltare quei pochi metri rimanenti sarebbero stati sproporzionati: rifare tutte le autorizzazioni (fra cui anche quelle del parco); richiamare tutti i mezzi necessari. Spendendo il triplo forse avrebbero fatto felice qualcuno.

    Caporalicchio

    Passa un po' di tempo e il sindaco nel frattempo ogni tanto ricorda ai padroni della strada che ha dato l'autorizzazione . Qualcuno potrebbe usare il termine "vaviare" ma noi non lo vogliamo fare...

    Si presenta l'occasione per asfaltare! Per altri lavori erano già presenti i mezzi a Felitto e non ci voleva niente a fare una passatina da quelle parti. Si mettono d'accordo con gli operai, che preparano più bitume, e fissano appuntamento per la mattina dopo. Basta poco però per far cambiare idea a certa gente: la mattina dopo non vedendo arrivare nessuno si preoccupano e vanno a vedere che sta succedendo. Un'operaio gli risponde: "Mi ha detto PincoPallina che non posso venire. E non solo PincoPallina...". E qua ci viene da dire: ma che uomo sei se non sei padrone delle tue azioni? Sei un uomo o un caporalicchio? :).

    Ricevendo questa risposta si dirigono al comune per chiedere spiegazioni ma incontrano due delle massime cariche dello stato davanti ad un bar. Sono il super-mega-direttore intergalattico e il capo dell'esercito. Il primo snobba con grande stile non volendo aprire bocca o non avendo il coraggio di farlo. Il secondo conosce le buone maniere e dice che sono affari privati e a loro non interessano. A voi non interessano? Non c'entrano proprio niente gli ordini che vi ha impartito PincoPallina?

    Il perchè di tutto ciò e conclusioni

    Qualcuno di voi potrebbe pensare che i padroni della strada siano dei lamentosi, che l'Am. C. ha agito in buona fede, che non c'entra "la politica". Abbiamo cercato UNO che sia un motivo valido per giustificare come sono andate le cose e dobbiamo dire che non lo abbiamo trovato. Se qualcuno di voi lo trova ci scriva pure. Noi vediamo solo motivi politici: non hanno perso l'occasione di togliersi uno sfizio e di usare la loro posizione per "punire" delle persone (o una?) che hanno un grande difetto: non l'hanno votati. Hanno un altro grande difetto, il più importante: sicuramente continueranno a non farlo. In effetti se non avessero avuto il secondo difetto probabilmente la strada l'avrebbero potuta asfaltatare... e pure gratis.

    Ritornando alla strada, vi ricordate il bitume preparato in più dagli operai per asfaltare il pezzo rimanente? Si dice nel paese (verificate voi se è vero o no.....) che l'abbiano usato per asfaltare un'altra strada che rispetta i seguenti requisiti:

    • Il lavoro è stato fatto senza NESSUNA autorizzazione
    • Il lavoro è stato fatto anche su terreno comunale
    • Il lavoro è stato fatto per un elettore "del partito" che non ha cacciato neanche una lira

    Se è così, all'inizio ci sbagliavamo: non solo non sono contro i lavori abusivi ma probabilmente li finanziano pure. Questo perchè la persona fortunata non aveva nessuno dei due difetti...

    Il motto dell'Am.C. noi crediamo che sia : "olè, vai con due pesi e due misure!": in un caso non danno l'autorizzazione; nel secondo caso non c'è bisogno neanche che la diano, fanno direttamente i lavori e pure a spese del comune :). Bravi, così si fa politica, bella sporca e puzzolente!

    A quei poverini rimane la strada mutilata che ogni volta li obbliga a rallentare per non prendere botte che potrebbero guastare le macchine (in ogni caso, a lungo andare qualche danno lo subiranno). Inoltre quel tratto è anche pericoloso e già qualcuno si è fatto male anche se, per fortuna, in maniera lieve.

    Il potere non andrebbe usato per questi scopi ma per ben altri... e gente che si è comportata così in questo frangente dubitiamo che si comporterà correttamente in altri!